Venezia

Venezia è una sorta di città magica, dove il Canal Grande riflette il suo vicino di bellezza impossibile. L'acqua sembra come l'acqua parco a tema, superficiale e vitrei, inabitabile, un steampunky verde Jules Verne immaginato colore, come 20.000 leghe sotto, si potrebbe incontrare una piovra gigante. Io giro il vaporetto come un qualsiasi turista tipico, aggrappati ai lati del vaporetto per il caro vita, il vento umido frustate percosse il mio tempo volto devastato, come ho pateticamente cerco di scattare foto iphone del mio pendolarismo con una sola mano.

Una sera presto, la pioggia era cessata, e io scesi in piazza utilizzando il canale per guidare me. Ognuno stava camminando, con marsupi e le loro città umida delinea, ma aveva ancora gli ombrelli in mano, dondolando le volenti o nolenti. Ho visto un ragazzo apparentemente da solo, forse 4 o 5 anni, ma molto piccola per la sua età, non è nemmeno alto come il suo ombrello, e lui tenuto orizzontalmente, facendo un rumore eh-eh-eh-eh-eh-eh con esso, sbattendo l'estremità appuntita contro la parete. Sembrava come se stesse perforando il muro, ma poi si è trasferito, indicando l'ombrello non verso il muro, ma verso le persone, di me. Ha continuato a rendere il suono ritmico, e mi resi conto, con orrore e shock, che l'ombrello non doveva essere un trapano, ma una mitragliatrice.

Una donna alta apparve, sbattendo la mappa della città come un'ala rugosa, raccogliendo il ragazzo fino nelle sue lunghe braccia, e lui, ora con una migliore punto di vista, ha continuato la sua immaginato sparando i turisti che non poteva arrivare prima.

Qui, anche in questo paradiso di arte e cibo, di Vin Santo e Casanova, pizza e piazze - c'è questo. Ho pensato che fosse carino, in un certo senso, ma poi un intero piatto pieno dei più deliziosi linguine vongole non riuscivo a cancellare la freddezza, la stranezza di impassibile faccia ancora determinato del ragazzo. Ho roteato la pasta nella mia forchetta, cercando di trasformare me stessa via, fuori dalla memoria.

3 Commenti. Aggiungi al mix ...

  1. Il tuo arrivare a magro, mi piace quando la spessa e succosa. Cazzo quello che hanno detto le masse, e che continueranno a dire.

    L'amore di uno.

  2. Il mio scrittore preferito, Robert Benchley, ha avuto una grande linea di quando era un giovane giornalista, che cosa terribile giornalista era. Lo mandarono a Venezia, e lui cablati suo editore: "strade allagate. Si prega di avvisare. "

Lascia un Commento