Camion

Ho imparato a guidare in un battitore di una macchina, una vecchia Buick Le Sabre, massiccio e quasi impossibile parcheggiare sul marciapiede strade affamati di San Francisco. a causa di quella cosa che posso parcheggiare in parallelo con la precisione di un gioielliere, che un diamante perfetto in un ambiente a sei poli con un colpo di mano di talento. Posso tornare in qualsiasi spazio con meno di un centimetro di spazio per respirare sul davanti e back-end su un ripido pendio sotto la pioggia di notte senza lampioni. Sono come un parcheggio jedi parallelo e parkers adiacenti possono maledire me e lasciare i propri commenti arrabbiati paracolpi in gomma sulle mie, ma sono solo gelosi. Non si vuole la tua ragazza potrebbe parcheggiare come me?

Non ho apprezzato che la macchina quando l'ho avuto, ma ho raccogliere una vita di abilità di guida difensiva dal mio possesso con quel mostro imbarazzante così mi guardo indietro su di essa con affetto. Mi è stato detto più e più volte, semplicemente non ha colpito nulla, e non l'ho fatto. La macchina enorme me e una varietà di altri fumetti avuto modo di concerti dentro e fuori della città ed è stata una spinta enorme per la mia allora neonata carriera commedia. Ho guidato per lo più di notte e circondato dal cromo pesante e acciaio e vetro abbraccio del divoratore di gas mi sentivo al sicuro, anche se io non sono stato sempre.

Una volta dopo una notte tarda allo Zoo Città Santa, sono tornato da solo a casa mia i genitori nel quartiere del tramonto. Ero stato nervoso con la macchina per tutta la notte. Era stato il fumo e stallo imprevedibile. Io non conosco abbastanza la guida per sapere cosa avevo fatto e non avevo fatto. E 'stato un sollievo per parcheggiare definitivamente e girare le ruote in un angolo per l'ultima volta quel giorno.

Ho camminato il blocco o così alla casa e sono stato fermato come ho girato per salire le scale da un uomo che urla dal suo carro attrezzi. Era freddo e non ho avuto una giacca ed ero ansioso di andare dentro ma l'uomo ha insistito che mi avvicino. "Hai colpito lei ....", ha detto più volte. "Devi venire con me. Hai colpito l'auto di una donna laggiù. Non lo senti? Devi venire con me ".

Era un uomo grande e temibile, la sua carne preme contro il finestrino del guidatore come una piovra che si trova il suo corpo morbido contro il vetro di un acquario, ancora e segreta, come se potesse cambiare colore per abbinare gli interni del suo camion se avesse bisogno di di nascondersi dai predatori. Ha insistito sul fatto che mi trovo in carro attrezzi, con le luci sul tetto facendo sembrare come se fosse l'applicazione della legge, come se fosse per davvero. Ho creduto le luci e ho quasi avuto in camion, temendo che in realtà avevo colpire qualcuno, la mia inesperienza e insicurezza compensa mio buon senso. Stavo inesorabilmente la riproduzione della casa di passeggiata nella mia mente, cercando la mia memoria per urti e colpi, ma non ce n'erano.

Mi sono avvicinato all'uomo e lui continuava a dire che dovevo andare con lui, e che mi aveva colpito qualcuno e come ho girato per ottenere nel carro attrezzi ho visto i suoi occhi si spostano in falsità. Basta un lampo nella mia visione periferica è sufficiente sapere qualcosa di brutto stava accadendo e mi correva come un fulmine su per le scale e lui non ha chiamato dopo di me, ma si allontanò rapidamente, stridere le gomme perché sapeva che era grande e facile da catturare.

1 Comment.

  1. Beh Margaret, i sensi a volte si dicono la verità, probabilmente era una appendice e delinquente, volendo fare un po 'male a voi. Buona cosa hai via, ma mi chiedo se lui predatored qualche altra sfortunata signora. Mi è stato detto di non prendere un autostoppista, e, dall'altro, di non chiedere un passaggio a uno sconosciuto.
    Oltre a ciò, la pace e bene a voi. ;)

Lascia un Commento